parole parole parole

PAROLE PAROLE PAROLE

Le parole sono l’arma principale del narcisista.

Ogni narcisista è in grado di dire la stessa cosa diversificandola nei modi più vari al fine di evocare le immagini più suggestive nella mente della vittima, e lo fa esattamente nel momento stesso in cui è perfettamente consapevole di star mentendo.
Si determina così velocemente un torrente di banalità vuote, così come vuote sono le promesse, in un trionfo della Forma sulla Sostanza.
Frequentemente, a causa della natura empatica della vittima e delle esperienze che ha patito prima ancora di incontrare il narcisista, quelle parole hanno un valore balsamico e diventa estremamente difficile resistere a quel fascino.
Una persona diversa vedrebbe in quelle parole un campanello d’allarme in quella cascata di complimenti e di attenzioni; una persona diversa prenderebbe le distanze, dandosi il tempo di valutare quanto ci sia di significativo e sostanziale in quella serie di deliziosi complimenti; una persona diversa passerebbe attraverso quei monologhi vacui e leggeri.
Ma per la vittima è impossibile.
E viene scelta non solo perché assolutamente sensibile a tutto questo, ma anche perché ne ha profondamente bisogno.
Lo vuole ed ogni giorno che passa ne diventa sempre più assuefatta e dipendente.
Diventa allora fondamentale analizzare e distinguere sempre tra ciò che una persona dice e ciò che una persona fa.
Questo è l’unico indicatore dell’autenticità di una relazione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.