NO CONTACT E RITORNI NARCISISTICI

Un narcisista torna sempre e lo fa per assicurarsi che la propria vittima sia ancora completamente dipendente da lui.
La sua esigenza è quella di sentire che la vittima non ha mosso ancora neanche un solo passo per uscire da quello stato di dipendenza e devozione.
Nel momento in cui si assicura di aver assorbito la vittima in uno stato di confusione e tormento, di averla resa affamata rispetto alla necessità di tornare al periodo iniziale del corteggiamento – tanto da essere pronta ad accettare qualsiasi orrore pur di tornare a quella fase -, il narcisista lascerà la vittima per alcune settimane o qualche mese, per poi tornare.
È in grado di percepire il momento in cui la vittima inizia a dirsi “beh… questa volta è davvero finita… non tornerà” e farà di nuovo la sua comparsa… per poi, inevitabilmente, sparire ancora.
Questo condiziona la vittima ad aspettare il ritorno del narcisista, proprio perché vive una sorta di manipolazione cognitivo-affettiva che mira ad indebolirne le difese e le capacità di giudizio.

Nei momenti di distacco, il narcisista si muove alla ricerca di nuove vittime, nell’assoluta tranquillità che la vittima primaria è lì, in attesa, pronta a fornire un nuovo e delizioso rifornimento narcisistico appena egli tornerà.
Solitamente il narcisista ritorna comportandosi come se non fosse successo nulla.
Un semplice messaggio, un “ciao” o un “come stai”, è tipicamente sufficiente a riagganciare la vittima, la quale si sentirà emozionata e felice di quel ritorno.
Nelle prime fasi del ritorno, il narcisista riattiva la fase del love-bombing e la vittima sarà condizionata a credere che ci sia stato un effettivo cambiamento e rivalutazione dei comportamenti precedenti; crederà che, finalmente, il narcisista è tornato per restare e per amare sinceramente.
Penserà che è cambiato.
Pur provando uno stato di rabbia e frustrazione, la vittima sarà manipolata a tal punto da sciogliersi letteralmente in quell’abbraccio ritrovato.

Il No Contact ha come finalità primaria quella di evitare la trappola del riaggancio narcisistico.
È solo proteggendosi da qualsiasi rischio di ritorno che una vittima può non solo permettere al proprio sistema nervoso di ristabilire uno stato di lucidità cognitiva, ma può anche proteggersi dagli effetti vischiosi e manipolatori che un semplice sms da parte del narcisista potrebbero avere… e solitamente hanno.

Bloccalo su Facebook, Whatsapp, sms, chiamate, mail.
Bloccalo ora.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.